Il nostro sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti per inviare materiale informativo in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni e per negare il consenso al loro utilizzo leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto

Blog

Educational

10 consigli per risparmiare
Postato il 30 Gennaio 2017

Si tratta di semplici passi per migliorare la propria situazione finanziaria: alcuni non richiedono particolari sforzi, altri necessitano maggior tempo e forza di volontà per poter essere messi in pratica. Ognuno può prendere spunto da questi consigli per risparmiare sebbene non tutti siano applicabili alla propria vita.

Iniziate con piccoli passi, vedrete che i risultati non si faranno attendere.

Buona lettura e buon risparmio!

 

 

1. Spegnete il televisore. Guardare meno la TV significa avere una minore esposizione verso gli annunci pubblicitari limitando in tal modo lo shopping compulsivo che comporta l’acquisto di prodotti non essenziali per la vita di tutti i giorni. Inoltre, oltre a risparmiare elettricità, il tempo risparmiato si potrebbe utilizzare per altri hobby, per uscire e rilassarsi.


 

2. Le collezioni si sa, costano. Lo si fa per abitudine o perché hanno valore? Se possibile, meglio trovare altri interessi. Alle volte è difficile sbarazzarsi di duplicati o di oggetti non più utilizzati. Un occhio critico ogni tanto fa bene; basterebbe fermarsi qualche minuto, pensare e fare il punto della situazione…”Mi conviene?”

 

3. Raccogliere punti per fare la spesa è un vantaggio non da trascurare. Le carte fedeltà sono quasi sempre gratuite e, settimana dopo settimana, si collezionano punti che potrebbero servire a ridurre le vostre spese. Non fatevi ingannare però dalle promozioni su prodotti che non vi interessano. Anche on line è bene organizzare un “piano di risparmio”; coupon e sconti sono ormai all’ordine del giorno. Aprite un indirizzo email da usare esclusivamente per iscrivervi ai programmi e ricevere i coupon. Saranno ottimi alleati per le vostre tasche.

 

4. Quando si tratta di fare un regalo, è bene non acquistare prodotti costosi in negozio. È possibile acquistare facilmente e a buon mercato alimentari, candele, biscotti, sapone, e tanti altri oggetti utili per la casa. Questi regali diventano preziosi se personalizzati con le proprie mani. Si trovano tante idee su internet. Inoltre, includere un bigliettino fai da te renderà il regalo ancora più speciale di qualsiasi altra cosa acquistata in un negozio.

 

5. Utilizzate la regola dei 30 giorni. Ogni volta che state pensando di fare un acquisto e non sapete esattamente se sia utile o no per voi, prendete nota del possibile acquisto, aspettate 30 giorni e poi chiedetevi se quell’acquisto abbia ancora un valore per voi. Molto spesso, la voglia di acquisti sarà passata e avrete sicuramente risparmiato un pò di soldi. Se si desidera, si può anche tenere una “lista dei 30 giorni”, in cui si scrive l’articolo e il giorno da riconsiderare.

 

6. Scrivete sempre una lista prima di andare a fare shopping. Non si dovrebbe mai andare in un negozio senza sapere cosa si desidera acquistare. Attenetevi strettamente a quella lista, non mettete nulla nel carrello che non è nella lista, non importa quanto allettante.

 

7. Invitate gli amici invece di uscire. Quasi tutte le attività a casa sono meno costose che andare fuori. Invitate alcuni amici per un pranzo all’aperto o una semplice cena, per poi giocare a carte o rilassarsi bevendo qualche drink. Tutti potranno divertirsi, il costo sarà basso e gli altri probabilmente ricambieranno non molto tempo dopo.

 

8. Invece di buttare via alcuni capi di abbigliamento rovinati, meglio ripararli. Troppo spesso si buttano via camicie per due bottoni scuciti o pantaloni per un piccolo buco. Mettere una patch o, se proprio sono rovinati, tenerli da parte per qualche lavoro in casa è sempre una buona regola. Per cucire ci vogliono solo pochi minuti e si risparmiano un sacco di soldi. Meglio evitare di comprare vestiti nuovi quando non si ha realmente bisogno.

 

9. Fare piazza pulita conviene! Quanti vestiti che non mettete più sono rimasti nei vostri armadi così come scarpe e oggetti accumulati in cantina? Cercate di sbarazzarvi vendendoli. C’è sempre qualcuno interessato all’usato. Si possono portare vestiti usati in negozi, partecipare a swap, inserire annunci su eBay o altri portali di inserzioni gratuite. Una breve descrizione e una foto scattata col telefonino potrà rivelarsi una concreta idea di guadagno.

 

10. Fatevi sentire! Non dovremmo essere soggetti passivi nei confronti di aziende che ci propinano servizi come carte di credito o abbonamenti telefonici. Sono spesso loro a chiamare noi per offrire nuovi prodotti pubblicizzandoli come “nuovi”, “esclusivi” o “innovativi”. Perché invece non chiamare noi la banca per chiedere una riduzione delle commissioni per l’utilizzo del bancomat o quant’altro intimando di cambiare istituto di credito in caso di risposta negativa? Chiedere, cambiare, spostare servizi è spesso sinonimo di risparmio.


Commenti

Nessun commento disponibile
Seguici anche su: